Visite specialistiche

  • Angiologia

L’angiologia è quella branca della medicina che studia l’anatomia e le patologie che colpiscono i vasi sanguigni e quelli linfatici. La parola deriva dal greco angios (“vaso”) e logos (“studio”).

Tra le patologie che colpiscono i vasi arteriosi ci sono l’aneurisma, l’aterosclerosi e la dissecazione dell’aorta, la trombosi e l’embolia. Tra quelle che colpiscono i vasi venosi ci sono le vene varicose, l’insufficienza venosa cronica e la trombosi venosa, mentre i vasi linfatici sono interessati principalmente da casi di linfedema primario o secondario.

L’angiologia si occupa anche della modifica dei fattori di rischio nel caso di valori alti di colesterolo e pressione sanguigna. Lo studio del sistema venoso si chiama flebologia.


  • Cardiologia

La cardiologia è una branca della medicina che si occupa dello studio, della diagnosi e della cura (farmacologica e/o invasiva) delle malattie cardiovascolari acquisite o congenite. Chi si occupa di tale branca della medicina, come medico specialista, viene chiamato cardiologo.

La cardiologia è una disciplina che negli anni più recenti si è molto evoluta e al suo interno si sono sviluppate specialità come l’emodinamica e l’elettrofisiologia.


  • Dermatologia

Il dermatologo si occupa a 360 gradi della terapia medica e chirurgica dei tumori cutanei che negli ultimi anni è diventata sempre meno demolitiva grazie all’avvento della chirurgia laser, della terapia fotodinamica e di molte terapie locali di grande efficacia.  Molti specialisti inoltre si occupano con successo di medicina estetica, ma il dermatologo è, per studi ed esperienza, un medico estremamente competente nell’utilizzo di materiali biocompatibili per la correzione di difetti cutanei legati all’età (rughe, macchie, lassità cutanee, ecc).


  • Ecografia

Che cos’è l’ecografia?

L’ecografia è una tecnica diagnostica non invasiva e non dolorosa che si serve degli ultrasuoni. Questi ultimi possono essere utilizzati nell’esecuzione di un’ecografia semplice, oppure abbinati ad una TC per ottenere immagini di sezioni corporee (Tc-Ecotomografia), oppure ancora per acquisire informazioni ed immagini del flusso sanguigno (Ecocolordoppler). L’ecografia, in passato, veniva utilizzata come strumento di indagine unicamente in campo internistico e ginecologico; oggi, invece, è un esame routinario al quale si ricorre per elaborare diagnosi il più precise e complete in ambito internistico e ginecologico, ma anche endocrinologico, urologico, ostetrico e ortopedico.

A cosa serve l’ecografia?

L’Ecografia oltre ad essere un fondamentale strumento di diagnosi è anche uno strumento eccellente per guidare delicate manovre di tipo interventistico-chirurgico (biopsie, drenaggi di ascessi e posizionamento di cateteri). Attraverso l’Ecografia è possibile acquisire immagini degli organi e di tutto ciò che è di consistenza parenchimale come il fegato ed i reni e tutto ciò che è liquido (vescica, cisti, ematomi). Non possono essere osservate solo le ossa.


  •  Fisioterpia

La fisioterapia  è una branca della medicina che si occupa della prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione dei pazienti affetti da patologie o disfunzioni congenite o acquisite in ambito neuromuscoloscheletrico e viscerale attraverso molteplici interventi terapeutici, quali: terapia fisica, terapia manuale/manipolativa, massoterapia, terapia posturale, chinesiterapia, terapia occupazionale e altre.

Chi è il Fisioterapista?

La fisioterapia è praticata dal dottore in fisioterapia (Fisioterapista), professionista laureato appartenente alla classe delle professioni sanitarie della riabilitazione. Il fisioterapista esercita le proprie competenze con titolarità e autonomia professionale, in ambito libero professionale oppure in contesto di equipe multidisciplinare insieme a medici specialisti e/o ad altre professioni sanitarie.


  • Ginecologia e ostetricia

La ginecologia è una branca della medicina che si occupa talvolta della fisiologia, ma soprattutto della patologia inerenti all’apparato genitale femminile.

L’ostetricia è una specializzazione della medicina che si occupa dell’assistenza alla donna durante la gravidanza, il parto ed il puerperio. Essa studia le normali modificazioni che avvengono all’interno del corpo femminile durante i nove mesi della gravidanza, durante le fasi del parto e durante il puerperio, l’immediato periodo dopo il parto. Si occupa inoltre di tutte le condizioni patologiche che possono insorgere a carico della madre e del sistema feto- placentare.

L’ostetricia si avvale fondamentalmente di due figure professionali: il medico specializzato in ostetricia e ginecologia e la figura professionale dell’ostetrica, professionista specializzata nell’assistenza alla donna prima, durante e immediatamente dopo il parto che segue la donna a 360 gradi.


  • Medicina Estetica (maxillo-facciale)

La medicina estetica è una nuova branca medica, a carattere internistico, che si occupa di migliorare la qualità della vita di chi vive a disagio per un inestetismo non accettato. Realizza fondamentalmente un programma di prevenzione dell’invecchiamento generale e di quello cutaneo in particolare e si occupa poi della correzione degli inestetismi del viso e del corpo.

La chirurgia Maxillo-Facciale è una disciplina chirurgica specialistica per i laureati in Medicina e Chirurgia che si occupa di tutte le operazioni e interventi per la cura di vari tipi di patologie tipo traumatismo, malformazione, neoplasia, infezione e malattia degenerativa e per la soluzione di problemi estetici e/o funzionali della faccia e dello scheletro facciale.


  • Medicina dello Sport

La medicina dello sport, conosciuta anche come medicina dello sport e dell’esercizio fisico, è una branca della medicina che si occupa dello sport, dell’esercizio fisico e delle patologie ad essi correlate, anche a livello preventivo.

La medicina dello sport ha ormai assunto un ruolo indispensabile nella preparazione degli atleti professionisti che hanno spesso uno staff medico sofisticatissimo, composto oltre che dal medico dello sport, anche dietologi, psicologi, fisioterapisti ed ortopedici.


  • Neurologia

La neurologia è la branca specialistica della medicina che studia le patologie del sistema nervoso centrale (cervello, cervelletto, tronco encefalico e midollo spinale); del sistema periferico somatico (radici e gangli spinali, plessi e tronchi nervosi) e del sistema nervoso periferico autonomo (gangli simpatici e parasimpatici, plessi extraviscerali e intraviscerali).

Fino agli anni settanta in Italia la trattazione delle malattie del sistema nervoso includeva in un unico “corpus” sia le patologie della mente sia le patologie “organiche”, per cui la disciplina allora professata era definita “neuropsichiatria”.


  • Nutrizione

La nutrizione è l’insieme dei processi biologici che consentono, o che condizionano, la sopravvivenza, la crescita, lo sviluppo e l’integrità di un organismo vivente, di tutti i regni (animali, vegetali, funghi, batteri, archeobatteri, protisti), sulla base della disponibilità di energia e di nutrienti.

La nutrizione è quindi distinguibile dall’alimentazione, che in fisiologia è considerata come il momento della nutrizione corrispondente all’azione di procurare i nutrienti all’organismo, e alle trasformazioni che il cibo subisce nel tratto digerente.



  • Oculistica

L’oculista o oftalmologo o oftalmoiatra è un medico specializzato in oftalmologia (malattie dell’apparato visivo) che si occupa di prevenzione, diagnosi e terapia delle malattie dell’occhio e del sistema visivo (occhio, annessi dell’occhio, sistema oculomotore, vie visive nervose ecc…), della misurazione della vista (optometria) e della correzione dei vizi refrattivi. La disciplina di competenza è nota come oculistica o oftalmologia.

L’oculista si distingue nettamente dall’ortottista e dall’ optometrista, figure non mediche che, in quanto tali, non possono prescrivere farmaci o eseguire interventi chirurgici.

Il medico chirurgo specialista in oftalmologia è abilitato ad eseguire e refertare tutte le indagini diagnostiche in oftalmologia, ad eseguire interventi chirurgici sul bulbo oculare e i suoi annessi, a prescrivere lenti oftalmiche. L’applicazione e la scelta idonea delle lenti a contatto è compito dell’optometrista. Sono di sua pertinenza lo studio dell’ipovisione e la gestione dei disturbi oculomotori di qualsiasi tipo.


  • Ortopedia

L’ortopedia è la disciplina medica che studia l’apparato locomotore e le sue patologie. È una branca della medicina interna.

I medici specialisti in Ortopedia e Traumatologia (per abbreviazione “ortopedici“) sono specializzati nella diagnosi e nel trattamento sia chirurgico che non chirurgico dei problemi del sistema locomotore. Esso comprende: ossa, articolazioni, legamenti, tendini, muscoli, nervi.

In altre parole, il medico chirurgo specialista in Ortopedia e Traumatologia deve aver maturato conoscenze teoriche e sviluppato capacità pratico-professionali nel campo della fisiopatologia e terapia sia medica sia chirurgica (correttivo-conservativa, ricostruttiva e sostitutiva) delle malattie dell’apparato locomotore nell’età pediatrica e adulta con specifici campi di competenza nella semeiotica funzionale e strumentale, nella metodologia clinica e nella terapia in Ortopedia, nella Chirurgia della Mano e nella Traumatologia compresa la Traumatologia dello Sport nonché nelle patologie a carattere oncologico di pertinenza.


  • Otorinolaringoiatria

L’otorinolaringoiatria è la disciplina specialistica che si occupa del trattamento medico e chirurgico delle patologie dell’orecchio, del naso, della faringe, della laringe, del cavo orale e delle altre strutture correlate della testa e del collo, tra cui anche il trattamento chirurgico alla tiroide e paratiroidi, nonché quello medico e chirurgico alle tonsille e alla ghiandola parotide, la più grande ghiandola salivare.

Nonostante le diverse parti appaiano poco correlate, è comune che siano affette congiuntamente da uno stesso processo patologico, sia esso infettivo, tumorale, traumatico o di altra natura, per cui vengono trattate da uno specialista unico. È per questo motivo che l’otorinolaringoiatra tratta anche la patologia del nervo facciale, che segue un decorso anatomico proprio nelle regioni menzionate precedentemente.

L’otorinolaringoiatra è quindi il chirurgo di riferimento per interventi riguardanti non solo la triade anatomica di orecchio, naso e laringe, ma anche del distretto cervico-facciale e del basicranio in generale.


  • Psicologia e Psicoterapia

In che cosa consiste una seduta dallo Psicologo?

Le sedute dallo Psicologo sono una diversa dall’altra in quanto ogni paziente presenta, durante la seduta stessa, le sue esperienze personali. Lo Psicologo ha come obiettivo principale quello di fare le domande giuste al momento giusto riguardo l’esperienza portata dal Cliente/Paziente. In linea di massima, comunque, i due elementi fondanti di un percorso con lo Psicologo sono legati all’individuazione e definizione del problema ed alla decisione sul come lavorarci per risolverlo o renderlo “inoffensivo”. Durante una seduta è fondamentale, per lo psicologo, costruire un rapporto di fiducia ed empatia con il cliente in modo da riuscire a stabilire un dialogo sano e proficuo visto e considerato che il Paziente deve mettere a nudo le proprie debolezze con lo Psicologo e che non è raro trattare tematiche come attacchi di panico, ansia, rabbia immotivata, depressione, problemi relazionali, senso di colpa e frustrazione etc.

Quali sono le differenze tra Psicologo, Psichiatra e Psicoterapeuta?

Lo Psicologo non deve essere confuso con altre professionalità affini, quali lo Psichiatra e lo Psicoterapeuta. Lo Psicologo non essendo laureato in Medicina, non può effettuare diagnosi mediche e non può prescrivere medicinali e/o cure di carattere medico; lo Psichiatra è, invece, un laureato in Medicina che ha conseguito la specializzazione di quattro anni in Psichiatria. Lo Psichiatra, rispetto allo Psicologo ed allo Psicoterapeuta, può prescrivere farmaci e cure a carattere medico. Non è detto che lo Psichiatra curi solo attraverso le medicine; dipende dall’approccio al problema ed alla malattia. Nella maggior parte dei casi, infatti, la cura medica è associata ad un supporto psicologico. Lo Psicoterapeuta è, invece, uno Psicologo o un Medico abilitato anche a svolgere attività di Psicoterapia, dopo aver frequentato una scuola di specializzazione di quattro anni. La Psicoterapia va più a fondo sui problemi e sui disturbi psichici rispetto alla psicologia. Le tre professioni, se unite, sono in grado di garantire un percorso di cura, controllo e ascolto molto efficace e con alte probabilità di successo.


  • Urologia e Nefrologia

La nefrologia e l’urologia sono tra le branche più antiche della medicina. L’urologia tratta le patologie dell’apparato urinario con particolare riferimento alle vie urinarie escretrici.
La nefrologia si occupa nello specifico delle patologie renali e degli effetti che la riduzione delle funzionalità renale determina su tutto l’organismo.