SCOPRIRE E RIMUOVERE LE CAUSE O TRATTARE I SINTOMI?

Set 12, 2017 by

Dr.ssa Rita Marchetti

-Nutrizionista-

Per ottenere un buono o addirittura eccellente stato di salute è importante conoscere il principio generale per mantenersi in buona forma fisica: non si possono trattare i sintomi senza aver rimosso tutte le loro possibili cause.

Cercando di eliminare i sintomi senza aver rimosso le cause, i danni persistono e si rischia di perdere anche quei segnali che l’organismo manifesta prima che si scatenino delle vere e proprie patologie. È come chiudere un sistema antincendio senza aver prima spento il fuoco.

Una volta eliminata la cause, non è più necessario, in futuro, preoccuparsi di nuovi sintomi che possono comparire.

Considerate i sintomi come messaggi che il corpo invia per far capire che è giunto il momento di migliorare il proprio stile di vita. Fate tutti i cambiamenti che ritenete opportuni, anche se non scientificamente provati, purché non provochino effetti collaterali, dovuti al cambiamento stesso.

Molti sono i farmaci che trattando i sintomi possono dare effetti collaterali. Scoprite quali sono gli alimenti compatibili per il vostro organismo e fate in modo che facciano parte della vostra alimentazione. Dopo un lasso di tempo, molte persone provano a reintrodurre gli alimenti allergizzanti sicuri di aver trovato la causa dei loro sintomi. Nel momento in cui, non assumendo certi alimenti i sintomi scompaiono miracolosamente e quando si reintroducono questi ritornano, significa che si è sulla strada giusta.

Se si è intolleranti ad un alimento, spesso non ci si sente al meglio immediatamente ma solo dopo alcuni giorni dall’eliminazione.

Se reintroducendo “l’alimento sospetto” si prova uno stato di euforia, ciò ci deve fare insospettire perché questo è dovuto principalmente ad una reazione di  “dipendenza“ dall’alimento.

Alle volte non si hanno reazioni fino alla seconda o terza reintroduzione dell’alimento al quale siamo risultati intolleranti.

Molte persone non presentano alcun disturbo anche se assumono alimenti a loro dannosi e continuano con le loro abitudini alimentari fino a quando poi diventa troppo tardi per intervenire e ritornare in buona salute.

Gli alimenti verso i quali si avverte un senso di indipendenza o che si rifiuta di eliminare, sono spesso quelli che dovrebbero essere eliminati. Per fortuna quando si comincia ad assumere alimenti diversi e ci si sente meglio, si prova un vero piacere nel seguire una dieta varia con cibi nuovi.

Fatevi guidare dallo stile di vita che i nostri antenati avevano circa un milione di anni fa. Il nostro organismo è stato concepito per essere  in buona salute assumendo principalmente alimenti che erano raccolti e mangiati crudi.

Alimenti quali cereali, zucchero raffinato, oli vegetali, uova, latte e derivati del latte non sono adatti all’uomo e spesso sono la causa di numerosi sintomi. Inoltre, grandi quantità di carne rossa, volatili e pesce anticamente, non erano consumati, i nostri antenati iniziarono solo quando scoprirono gli utensili della caccia e si stabilirono i fabbisogni dell’uomo.

Quando si soffre di mal di testa, non si deve prender una aspirina per farlo passare fino a quando non si è sicuri della causa e si è determinati ad eliminarlo. Anche quando è in atto un’infezione grave è bene sapere a cosa è dovuta, prima di assumere un antibiotico generico.

Eliminare gli alimenti incompatibili con il nostro sistema immunitario, sono quelli che danneggiano i globuli bianchi e ostruiscono le arterie; eliminare le sostanze tossiche in generale e in particolare quelle alle quali si è intolleranti.

Alimenti e sostanze chimiche che danneggiano il sistema immunitario sono la causa di molti sintomi, sia evidenti sia nascosti. Queste reazioni allergiche “ad azione ritardata“ o intolleranza o ipersensibilità alimentari sono la causa della maggior parte dei problemi di salute.

Il Prime Test® analizza queste reazioni ritardate agli alimenti e alle sostanza chimiche. Se dopo aver eseguito tutti i cambiamenti necessari nello stile di vita, non ci si sente al meglio, è necessario aggiungere alla propria dieta vitamine, minerali e fitoterapici.

Eliminare gli alimenti e le sostanza chimiche che danneggiano i globuli bianchi e gli alimenti che producono danni al sistema arterioso, in combinazione con l’esercizio aerobico, è una pietra miliare per rimanere in buona salute e migliorare la propria vita.

Related Posts

Tags

Share This

468 ad

Leave a Reply